Poteri e Risorse

Poteri e Risorse

Cittadinanzattiva è un sistema pluralistico di poteri, derivanti dall’esercizio della democrazia diretta nell’ambito della tutela dei diritti dei cittadini, che si manifesta in quell’insieme di azioni compiute da singoli e da gruppi aderenti al Movimento, che condividono i principi di identità di Questa Carta e operano secondo il suo Statuto nel rispetto delle deliberazioni del Congresso e degli altri organistatutari. Si applicano a tutti gli aderenti il criterio generale di verifica periodica circa l’efficacia degli interventi di tutela realizzati, nonché quello dell’assenza di incompatibilità morali e politiche.

Sono poteri del Movimento:

  1. il potere di base, che si manifesta nelle Assemblee territoriali e che è per sua natura tradotto in diritti di parola, proposta, voto, candidatura;
  2. il potete di studio, di elaborazione, di confronto e progetto, che si esplica soprattutto nelle reti in cui si articola l’attività del Movimento;
  3. il potere di critica, da esercitare con trasparenza in ogni sede di dibattito o decisione nel rispetto della dignità di ogni persona e con il necessario senso di responsabilità verso il Movimento;
  4. il potere di decisione degli organi collegiali o monocratici, previsti in Statuto;
  5. il potere di attuazione, che compete a semplici aderenti come ai dirigenti per rendere costantemente e tempestivamente operative le decisioni prese, contrastando posizioni di mancata assunzione di responsabilità e nel rifiuto di ogni forma di assemblearismo;
  6. il potere di verifica e di controllo, da attuare periodicamente e in corso d’opera nei conil potere di verifica e di controllo, da attuare periodicamente e in corso d’opera nei confronti di tutti i soggetti coinvolti nell’attività del Movimento;
  7. il potere di sospensione o esclusione e allontanamento di coloro che risultino in posizione di incompatibilità morale con i principi di questa Carta o abbiano nuociuto all’immagine o a iniziative del Movimento, secondo i casi previsti dallo Statuto. III nome, i simboli, il materiale, le informazioni e le strutture politiche e organizzative di Cittadinanzattiva sono legittimamente usati se ricorre autorizzazione o delega degli organi responsabili ai sensi dello Statuto.
  8. Il Movimento promuove e sostiene l’attivazione dei cittadini comuni, con l’obiettivo di rendere stabile e permanente nel tempo la politica di tutela dei diritti, attraverso:
  9. l’attivazione di un assetto organizzativo diffuso in tutto il territorio nazionale, con particolare rilievo alle dimensioni locali, al fine di impiegare e valorizzare nel miglior modo risorse umane, tecniche e finanziarie;
  10. la crescita di una dimensione finanziaria, garantita dall’impegno di tutti i soggetti coinvolti nella gestione del Movimento e collegata non solo a una mera condizione di esistenza del Movimento stesso, ma alla realizzazione di imprese di alto valore sociale, politico e istituzionale nel campo della tutela dei diritti dei cittadini;
  11. lo sviluppo di una professionalità finalizzata al potenziamento e alla diffusione di tecnologie relative alla tutela dei diritti dei cittadini, e orientata anche alla costruzione di una dimensione professionale autonoma, non legata all’ottica del funzionariato, ma alla produttività sociale del potere diffuso;
  12. l’affermazione di una dimensione della militanza, da intendere come disponibilità e impegno nell’area della gratuità a favore dei diritti dei cittadini, da esercitarsi sempre e comunque a tutti i livelli della vita del Movimento.