SAPRI “Il valore della memoria. Dal buon uso della storia al risveglio...

SAPRI “Il valore della memoria. Dal buon uso della storia al risveglio della coscienza civile”

Dalla collaborazione tra Cittadinanzattiva e il Comune di Sapri, in occasione della commemorazione della Shoah, è nata un’importante iniziativa che ha coinvolto ed interessato centinaia di studenti delle scuole superiori sapresi, oltre a varie associazioni operanti sul territorio.
Il primo febbraio, presso l’Auditorium G. Cesarino, si è tenuto un convegno dal titolo “Il valore della memoria. Dal buon uso della storia al risveglio della coscienza civile”.
Hanno relazionato il Sindaco di Sapri, dott. Antonio GENTILE, il consigliere delegato alle politiche sociali, avv. Agostino AGOSTINI, nonché i dirigenti scolastici prof. Corrado LIMONGI e prof.ssa Franca PRINCIPE.
Il dibattito, egregiamente moderato dal dott. Lorenzo LATELLA, segretario regionale campano di Cittadinanzattiva, si è pregiato della partecipazione del prof. Carlo Spartaco CAPOGRECO, docente universitario, presidente della Fondazione Ferramonti, massimo esperto italiano in materia di campi di concentramento di epoca fascista, autore di numerosi libri.

Il convegno ha perfettamente realizzato l’obiettivo di sensibilizzare le centinaia di studenti presenti in sala sui temi del valore della memoria, del rispetto delle diversità, del carattere profondamente ed intimamente antifascista della nostra Costituzione.

Al dibattito è seguito, in data 3 febbraio, visita guidata al Museo Campo di concentramento di Ferramonti, presso Tarsia (CS), cui hanno partecipato, oltre a numerosi membri di Cittadinanzattiva, al Sindaco e a vari consiglieri comunali, circa 300 studenti degli ultimi anni di tutte le scuole superiori del territorio.

L’iniziativa, molto apprezzata e ben riuscita, si pone come prodromo della collaborazione tra Cittadinanzattiva, Scuola, Comune di Sapri e tutte le Associazioni operanti sul territorio, al fine di realizzare i condivisi obiettivi di promozione e di sensibilizzazione ai temi civili di maggiore rilievo etico-sociale.